2.2 - I livelli delle piante

Quando noi osserviamo un bosco notiamo che è pieno di piante, sono la prima cosa che vediamo e possiamo notare che ci sono tanti tipi di piante, di diverse dimensioni e portamento.

A prima impressione vediamo le piante grandi, sono quelle che danno la struttura alla nostra foresta.

Ci sono poi delle piante intermedie.

Poi ci sono quelle che noi chiamiamo arbustive o cespugliose.

Tenete conto che queste definizioni non sono rigide e ogni distinzione non è delimitata in modo netto. L'importante è capire l'indole che possono avere piante lasciate crescere spontaneamente.

Abbiamo quindi identificato tre livelli della Food Forest: piante grandi, medie e piccole (cespugliose).

Dobbiamo poi considerare le piante erbacee, che ricoprono il suolo puntualmente, ovvero con ogni pianta localizzata puntualmente. Ad esempio il tarassaco.

Ci sono poi piante tappezzanti, che coprono il suolo propagandosi in orizzontale, ad esempio le fragoline di bosco.

Le radici sono un altro livello: piante caratterizzate da una radice che utilizziamo. Hanno funzioni importanti: sono interessanti dal punto di vista alimentare e allo stesso tempo traslocano i minerali dagli strati più profondi del nostro terreno verso la superficie, rendendoli poi disponibili per piante che hanno apparati radicali più superficiali. Attenzione che inseriamo nel gruppo "Radici" piante che formano sottoterra il prodotto che noi utilizziamo, anche se botanicamente non sono considerate radici. Definiamo radice in questo caso tutto quello che sta sotto terra.

Altre piante interessanti sono le lianose, ovvero le piante che si arrampicano su altre piante o comunque su supporti che possono essere anche alberi morti, coltivando siamo abituati a creare supporti artificiali, per far sì che queste piante possano arrampicarsi non avendo di per sé un portamento eretto.

Ci sono poi i funghi che possono essere epigei (che vediamo esternamente), molti si possono mangiare e sono molto apprezzati, ma anche ipogei (che crescono sottoterra), come il tartufo. Sono da contemplare nella Food Forest e possono anche essere coltivati.

Se riusciamo a inserire un punto d'acqua all'interno della nostra Food Forest andremo ad arricchire ulteriormente di biodiversità il nostro sistema e potremo avere una serie di animali anfibi o acquatici, ma anche piante acquatiche che possono vivere nell'acqua oppure ai margini del nostro laghetto. Questo arricchisce di biodiversità ma anche di cibo: molte piante acquatiche sono ottime da mangiare.

Discussion

2 comments