La cromatografia. Contenuto EXTRA

L'analisi cromatografica circolare su carta è una tecnica per valutare lo stato del suolo. Si tratta di una analisi qualitativa del terreno. 

E' stata perfezionata dallo scienziato tedesco Ehrenfriend E. Pfeiffer, collaboratore di Rudolf Steiner, fondatore dell'agricoltura biodinamica.

La cromatografia ci aiuta ad evidenziare la presenza dell'attività microbica, batterica ed enzimatica del suolo. La cromatografia è spesso usata insieme ad altre analisi del suolo chimico-fisiche per dare informazioni complementari che aiutino ad avere un quadro più ampio. E' molto utile anche per capire se i nostri interventi sul suolo nel tempo stanno agendo positivamente o meno.

I materali necessari:

  • Soluzione allo 0,5% di nitrato di argento
  • Soluzione all’1% di idrossido di sodio (NaOH, soda caustica in acqua distillata)
  • Carta da filtro circolare Whatman n. 1 (o n. 4) di 15 cm di diametro
  • Una piastra Petri
  • Una beuta (o un vasetto di vetro)
  • Una siringa

Per approfondire, libri e link utili

Agricoltura Organica Rigenerativa, di M.Mancini. Ed. Terra Nuova

Articolo Orto da Coltivare

Chromatography Applied to Quality Testing (Eng), di E. Pfeiffer

Biodynamic Farming and Gardening, di E. Pfeiffer

-----

Marco Matassoni

Ha lavorato per molti anni in campo come operaio e come tutor in progetti di agricoltura sociale, formandosi costantemente.

Dal 2015 si occupa con la sua azienda della produzione di compost e biopreparati trattando gli scarti degli agricoltori, attraverso molteplici metodi e processi. Svolge attività di formazione affinché ognuno sia capace di autoprodursi gli input necessari, comprendendo le esigenze del proprio Suolo e delle proprie colture.

È membro del gruppo AOR Toscana, per mezzo del quale dal 2016 collabora con Deafal per la diffusione dell’Agricoltura Organica Rigenerativa attraverso la formazione, l’organizzazione di giornate esperienziali e conferenze.

Svolge lavori di progettazione, integrandovi ogni strumento dell’AOR necessario.

È formatore per Slow Food.

Discussion

0 comments